Home I contenuti Blog Parole ... in libertà
Parole ... in libertà PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Giovedì 06 Ottobre 2011 22:39
Siamo preoccupati. 
Eravamo consapevoli che con l’avvicinarsi della fine della consiliatura l’attuale maggioranza si sarebbe dedicata esclusivamente a programmare le solite asfaltature elettorali, oppure ad iniziare opere sbandierate per 4 anni (cinema Ambra) e mai messe in cantiere in modo da poterci costruire sopra nuove promesse in campagna elettorale per poi lasciarle languire per altri 5 anni. In definitiva, a dedicarsi a quell’attività in cui i soliti noti della politica locale sono considerati maestri, ovvero “gettare fumo negli occhi per poter restare incollati a quelle poltrone che a chiacchiere definiscono scomode ma che nei fatti faticano a lasciare”.
Leggiamo sulla stampa di un Sindaco e della sua giunta  che parlano di qualità, di miglioramento degli standard di vivibilità per i cittadini, di sviluppo organico e di crescita edilizia qualitativa più che quantitativa e fatichiamo non poco a riconoscere in chi parla gli stessi che in 4 anni e mezzo di mandato:
  • hanno permesso la variante per cui nei comparti turistici si possono edificare appartamenti residenziali in luogo di strutture ricettive fino al 50% della cubatura;
  • volevano vendere a tutti i costi l’unica area libera della città situata dietro l’Ufficio Postale di Villa Rosa al fine di poterci realizzare delle palazzine;
  • hanno permesso il taglio della siepe sul lungomare di Martinsicuro lasciando completamente incolti gli spazi intorno agli alberi, con tutta la sensazione di abbandono che ne deriva;
  • hanno permesso che i campi sportivi di Villa Rosa arrivassero ad essere inutilizzabili in quanto lasciati nel più totale abbandono;
  • hanno continuato a rimandare, per motivi che loro solo conoscono, l’apertura del centro polifunzionale per la pesca che alla fine si sta utilizzando in maniera decisamente insufficiente rispetto alle somme investite;
  • hanno  atteso gli ultimi sei mesi di mandato per procedere ai lavori di adeguamento, con fondi già disponibili da oltre 2 anni, degli edifici scolastici, sempre in ottica elettorale ma dovendo sperare che i genitori si dimentichino delle condizioni di disagio in cui i bambini hanno dovuto iniziare l’anno scolastico in corso;
  • hanno fatto approvare un regolamento per gli accordi di programma non tenendo conto minimamente dei nostri argomenti finalizzati a dimostrare l’inadeguatezza di quello strumento. Il risultato è che da diversi mesi giacciono in Municipio diverse proposte presentate dai privati che nemmeno loro hanno il coraggio di approvare tanto è irrisorio il vantaggio per il Comune rispetto a quello del proponente;
  • hanno lasciato passare tempo prezioso sul problema dello spostamento del depuratore di Martinsicuro perdendo l’occasione di portare a termine questa iniziativa con il Comune di San Benedetto del Tronto;
  • hanno  rimandato la soluzione della vertenza sulla Farmacia Comunale perdendo, per sopravvenute modifiche normative, anche questa importante possibilità di introito per le casse comunali;
potremmo continuare…e continueremo in altre occasioni.
 
Ma oggi siamo preoccupati.
Vorremmo rivolgere un accorato appello a questo Sindaco, ai suoi più stretti collaboratori ed alla sua maggioranza tutta…. Risparmiate Martinsicuro!
Mettere mano a strumenti quali il Piano di Spiaggia e il Piano Regolatore nei sei mesi precedenti le elezioni dopo averne avuto la possibilità per 4 anni e mezzo ed aver scelto di non fare o fare male può avere solo una conseguena: ipotecare negativamente il futuro sviluppo della Città.
Si può anche sopportare di dover prendere atto di una incapacità amministrativa evidente ma crediamo vada fatto tutto il possibile affinché tale incapacità non vada a minare le future  possibilità di sviluppo.
 
Non c'è cosa peggiore poi se questi strumenti vengono presi in mano da una maggioranza che nei fatti sta dimostrando di essere ormai sfaldata, composta com’è da 12 persone che pubblicamente esprimono reciproca mancanza di stima e di fiducia e che quindi si troverebbero ad agire a colpi di ultimatum l’uno contro l’altro.
Noi continuiamo a sperare che qualche consigliere di maggioranza si renda conto di quali danni stiano procurando a Martinsicuro e Villa Rosa e decida di porre fine a questa situazione. 
Nel frattempo continueremo a fare tutto il possibile per evitare che ai danni di questi 5 anni si aggiunga pure la beffa per quelli a venire.
 
 

Commenti  

 
#1 cinzia 2011-10-07 09:41
ciao...per quanto concerne gli accordi di programma , come già manifestato in passato, non sono d'acordo con quanto avete scritto, perchè il benefit per il comune non è contingegnete alla somma che gli arriva in cassa, e parlo degli accordi che giacciono in un cassetto, ma del fatto che qualcuno ancora investa in questo paese senza fare degli appartamenti, e mi dispiace che ancora qualcuno si ostina a non capire, e solo perchè si fa parte della corrente di opposizione, bisogna votare contro. Gli accordi di programma sono un valido strumento se ve ne fossi accorti anche voi magari si poteva collaborare con la maggioranza e non fare muro...
Comunque il destino di martinsicuro sarà sempre lo stesso a causa sia delle amministrazioni ma anche delle opposizioni che tavolta riescono ad essere altrettatto cieche da non vedere opportunità talmente evidenti che solo un cieco non le vedrebbe.
Citazione
 
 
#2 Interessi personali 2011-10-07 13:22
La quercia non fa le melarange.
Citazione
 
 
#3 Administrator 2011-10-07 15:39
Carissima Cinzia, è un piacere risentire chi con noi ha condiviso le battaglie della prima ora di Città Attiva e ha dato un forte contributo alla sua nascita in quanto tutti sanno che sei stata uno dei soci fondatori dell'Associazione. Spiace che di fatto hai abbandonato l'Associazione poco dopo le elezioni e ci mancano i tuoi contributi alle varie discussioni che portiamo avanti nelle nostre riunioni ma soprattutto spiace leggere affermazioni in cui ci metti sullo stesso piano di chi sta palesemente male amministrando, probabilmente perché non hai in mano tutti gli elementi per una valutazione d'insieme della questione.

Gli accordi di programma che sono stati presentati li abbiamo studiati tutti, compresi quelli che portano in calce la tua firma di cui sei ovviamente a conoscenza, ma probabilmente non hai informazioni degli altri.

Devi sapere, cara Cinzia, che l'unico PUC che è sotto i riflettori di questa maggioranza chiede proprio di realizzare appartamenti al posto di strutture alberghiere e che tu stessa rigetti quando dici che "il benefit per il comune è che si sviluppi senza fare appartamenti". E quando noi diciamo che il regolamento che anche tu hai contribuito a stilare, è sbagliato ci riferiamo al fatto che il plusvalore del residenziale e del turistico ricettivo è lo stesso. Per far capire a chi non è del settore, in definitiva si può dire che per il regolamento, costruire un albergo o delle palazzine permette di guadagnare la stessa cifra a chi li costruisce. Certo, ci sono poi oneri maggiori per il residenziale ma noi, assieme alle altre opposizioni ed anche ad alcuni membri della maggioranza, riteniamo che la contropartita ottenuta con questi oneri aggiuntivi non sia congrua con il reale guadagno che il soggetto proponente realizzerebbe facendo palazzine piuttosto che alberghi.

Se fai bene attenzione anche agli altri articoli presenti sul sito (evidentemente non ci segui più ed è un vero peccato), vedrai che Città Attiva ha sempre sostenuto che l'unico modo per realizzare opere come la piscina, il porto turistico, un lungomare degno di una città turistica o il polo scolastico, l'accordo di programma rappresenta l'unica via percorribile concretamente, e che solo per la realizzazione di tali opere sia auspicabile l'utilizzo di tale strumento, avendo cura di integrarlo con un piano regolatore degno di questo nome, perché altrimenti, su questo certamente converrai con noi, si avrebbe uno sviluppo disomogeneo e non programmato del territorio.

Detto questo ci dispiace che ci consideri ciechi o contrari a priori o in definitiva "disfattisti" (ormai è diventato uno sport dare del disfattista a chi non è d'accordo) quelle stesse persone che hai ben conosciuto 4 anni fa e che hanno sempre basato i propri giudizi sui fatti e sui documenti che leggono e non sulla base del ruolo che ricoprono.

Un saluto e speriamo di risentirti presto.

P.S. Il commento #2 è tipico di chi trova comodo sminuire chi esprime un'opinione piuttosto che attivare almeno un neurone per argomentare una risposta.
Citazione
 
 
#4 cinzia 2011-10-07 16:08
Ciao, il discorso tecnico riguardo plus valore etc è complicato ovvero dipende dall'area di appartenenza (sulla quale si definiscono le aliquote), la destinazione di urbanistica di partenza e quella di arrivo (detta in maniera semlificata)!!o ra io ho fatto due accordi per due persone che avrebbero fatto uno la propria sede, visto che il luogo dove ora si trova intralcia enormemente il traffico, e l'altro avreBbe realizzato un centro sportivo con campi da calcio e tennis scoperti e un centro fisioterapia .Mi avevano chiesto di portare avanti altre sistuazioni, ma ho ritenuto che fossero un aggiunta di altri appartamneti sfitti ....ritengo che bisognerebbe portare avanti gli accordi che anche se a fronte di una esigua cifra offeta al comune, permettono a persone di investire nell'ambito produttivo, magari incentivando altri "confinanti" a farlo,creando qualche posto di lavoro e un nuovo luogo di aggregazione...la SS16 dovrebbe essere proprio una strada destinata ad attività artigianali, sportive e commerciali e non all'agricoltura....
ORA SE VOI RITENETE CHE CIO' SIA GIUSTO ALLORA PROVATE A FAR APPROVARE ALMENO QUESTI INTERVENTI, PERCHè NON SI PUò SEMPRE DIRE DI NO E PERDERE SEMPRE DELLE OPPORTUNITA', PERCHE' NEGLI ANNI NE ABBIAMO GIA' PERSE TANTE E ORA POTREMMO ALMENO CERCARE DI PRENDERE QUALCHE TRENO.NATURALMENTE NON PARLO SOLO PER GLI ACCORDI DA ME PRESENTATI MA PER TUTTI QUELLI CHE PROPONGONO SITUAZIONI SIMILARI. SAPPIATE CHE PERSONE CI HANNO INVESTITO TEMPO DENARO E ASPETTATIVE E COME AL SOLITO I CITTADINI NON NOTI E INTRAPRENDENTI VENGONO DELUSI, E ANDRANNO AVANTI I SOLITI NOMI NOTI.
NON DELUDETE I CITTADINI....SPERO CHE VOI E LA MAGGIORANZA POSSIATE FARE UN ATTO CONCRETO PER IL NOSTRO "POVERO "PAESE!!! PS:IL COMMENTO DI CHI NEMMENO SI IDENTIFICA E' INUTILE COME CHI L'HA SCRITTO!
Citazione
 
 
#5 cittattivista 2011-10-10 08:53
Instaurare un contraddittorio in questa sede non è quanto di più auspicabile ci possa essere. Alcune precisazioni, tuttavia, si rendono necessarie proprio per evitare di far passare alcuni principi che sono profondamente errati. Il discorso tecnico riguardo al plusvalore non è complicato: il regolamento fissa principalmente quali sono le contropartite previste in caso di variante da terreno a destinazione agricola a commerciale o semi-commerciale, per cui basta applicarlo e si capisce benissimo quali benefici ottiene l’Ente. Come avrai notato, non abbiamo eseguito una disamina sui singoli accordi presentati, ma abbiamo semplicemente posto l’accento su come, in mancanza di una programmazione generale che solo una revisione del PRG potrebbe consentire, si andrebbero ad applicare degli accordi che, se da una parte non portano nessun consistente vantaggio al pubblico, dall’altra autorizzano la nascita di strutture che potrebbero rivelarsi dannose al fine di un corretto sviluppo di una determinata zona. Un esempio lampante potrebbe essere rappresentato dal fatto che, a causa di varianti approvate in passato senza avere in mente il tipo di sviluppo da dare al territorio, si è permessa la realizzazione di edifici che oggi non consentono la realizzazione di una strada che corra parallelamente al lungomare e che avrebbe potuto risolvere molte problematiche che si verificano soprattutto in estate. Su un punto ci troviamo d’accordo: l’ennesimo comportamento superficiale di questa maggioranza ha fatto in modo che si creassero aspettative nei cittadini in buona fede e nei tecnici incaricati e che si investisse tempo e denaro per realizzare proposte che magari rischiano di diventare lettera morta. Siamo d’accordo sul fatto che in passato si sono perse delle opportunità, ma è anche vero che a Martinsicuro si è saltato in fretta e furia su dei treni che hanno portato lo sviluppo a fermarsi su un binario morto. Quello che terrei a far presente, invece, riguardo all’appello che ci rivolgi è questo: quando si è approvato il regolamento per gli accordi di programma, i nostri Consiglieri si sono astenuti in quanto assolutamente favorevoli all’impiego di questo strumento per poter ottenere risorse, finanziarie o in opere, utili a migliorare i servizi al territorio, ma assolutamente contrari ad alcune linee guida che lo stesso dettava, in quanto veniva concessa eccessiva discrezionalità all’amministrat ore rispetto a cosa fosse buono o cattivo. Oggi cosa si chiede a Città Attiva? La maggioranza ha i numeri necessari, come dimostrato in altre occasioni, per sedersi in Consiglio, alzare le manine ed approvare tutto quello che ritiene opportuno. Se questo non accade non è per colpa dell’ opposizione che siede nei banchi della minoranza, ma dell’opposizion e che siede tra i banchi della maggioranza stessa. Non è nostra intenzione dilungarci con i nomi di coloro che hanno creato aspettative che adesso, pare, verranno disattese, ma è evidente che vadano ricercati tra le persone che oggi siedono in maggioranza. I Consiglieri di Città Attiva sono stati eletti in quanto portatori di idee e metodi amministrativi che sarebbero stati alternativi a quelli messi in campo dall’attuale maggioranza, per cui oggi deluderemmo sì i cittadini che ci hanno dato fiducia, ma proprio se andassimo ad appoggiare delle scelte maturate chiaramente senza valutare l’adeguata convenienza per la cittadinanza. Abbiamo già avuto modo di sentire in giro che, se la maggioranza non riesce a produrre qualcosa di buono è colpa dell’opposizion e, è colpa di Città Attiva. Stendiamo un velo pietoso su questo tentativo di giustificare i propri insuccessi, ma chissà com’è che quando si è trattato di approvare atti o convenzioni che poi si sono rivelate dannose per Martinsicuro e vantaggiose per altri, lo si è fatto senza preoccuparsi minimamente di quanto le opposizioni contestavano. La verità è che si spera nella buona fede dei cittadini i quali, davanti ad una persona che ricopre un incarico pubblico sono predisposti a credere che lo stesso non possa prenderli in giro: a quanto pare ognuno si pone di fronte alla proprio coscienza in maniera diversa. Per quanto ci riguarda continuiamo a credere che non sia importante cosa ognuno di noi singolarmente creda giusto, quanto piuttosto cosa si ritenga migliore per Martinsicuro, per cui le scelte vengono fatte di conseguenza. Aver sottovalutato questo aspetto, permettendo che ogni singolo amministratore potesse decidere autonomamente cosa fosse giusto o meno, ricevendo per semplice spirito di appartenenza alla maggioranza l’incondizionat o placet di tutti gli altri, ha fatto in modo che si potesse definire “povera” la nostra città. Siamo fiduciosi che con le persone giuste il futuro possa essere profondamente diverso.
Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Autenticazione

Non è necessaria l'autenticazione per inserire i commenti alle pubblicazioni!



Cerca nel sito

Ultimi commenti

Blog casuale

Rifiuti e ... magie
Voglio segnalarvi una cosa che mi è successa. Qualche settimana fa mi arriva a casa l'avviso per il pagamento dell'asporto rifiuti. Proprio in quel periodo, per far ritirare dalla Poliservice un secchio di vetro/metallo che non avevano ritirato nel giorno prescritto abbiamo dovuto telefonare 3 volte, sentendoci tutte le volte trattar male perchè a loro dire era colpa nostra (...e magari fosse stata colpa nostra!!!), quindi presi dalla rabbia abbiamo scritto al comune via mail lamentando il disservizio, e specificando che questo episodio era solo la fine di una serie di disservizi (che abbiamo elencato, a grandi lineee) quantificabili in 2 al mese per tutta la durata dell'anno, e chiedendo il pagamento ridotto della cifra prevista per il 2011, ritenendo di avere diritto ad un credito per il servizio non fruito nell'anno in corso. Dopo pochi giorni ci è arrivata a casa una raccomandata semplice "per conoscenza" che ci avvisava che la nostra mail era stata girata all'Unione dei comuni che ha sottoscritto il contratto con la Poliservice e alla Poliservice stessa per la verifica del caso. Magicamente, da allora l'asporto rifiuti è: metodico, puntuale, ineccepibile. Sono senza parole!!!

www.martinsicurocittattiva.it

Logo associazione Città Attiva Il sito internet dell'Associazione Città Attiva del Comune di Martinsicuro
"E' bello vivere per il proprio paese, ma è ancora più bello aiutare il proprio paese a vivere" J.F.Kennedy
Associazione Città Attiva - Sede in MARTINSICURO (TE), Via Venezia 27
web:http://www.martinsicurocittattiva.it email:direttivo@martinsicurocittattiva.it sms:3276190017

Visitatori on-line

 10 visitatori online