Home I contenuti Blog Riecco i debiti ... e la Martinsicuro a tinte fosche
Riecco i debiti ... e la Martinsicuro a tinte fosche PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Venerdì 01 Luglio 2011 14:22
Avremmo voluto chiudere la settimana lasciando sfumare gli effetti benefici di una riflessione che sottolinea i valori positivi della nostra Città, ma dopo aver letto l’intervista al nostro primo cittadino condita da un paio di situazioni che dimostrano in maniera implacabile il vuoto amministrativo con cui siamo costretti a fare i conti, non possiamo esimerci da una breve riflessione.
 
Debiti – Come scritto in numerose occasioni, anche ammettendo che siano stati prodotti dalle precedenti amministrazioni, una buona metà dei componenti l’attuale Esecutivo non è immune da queste responsabilità per esserne stata a vario titolo parte integrante. Senza bisogno di ricorrere ai debiti storici, non è stata Città Attiva a volere la dispendiosa convenzione con la Publiluce. E’ noto, inoltre, come il nostro Comune non versi in una situazione di dissesto, per cui utilizzando la diligenza del buon padre di famiglia ci sarebbero sicuramente margini per poter operare meglio.Se poi si evitassero le spese che anche gli stessi uffici ritengono inopportune non sarebbe male.
 
Entrate – Quando si versa in una situazione di ristrettezza economica, ci si ingegna per reperire strumenti di entrata commisurati alle potenzialità della città che si amministra. Al contrario,
 
  • L’abolizione dei parcheggi a pagamento e dei passi carrabili;
  • Il fatto che si continui a sostenere la linea dell’affidamento esterno della gestione delle reti gas;
  • L’importo del tutto irrilevante che viene incassato dalle sanzioni per violazione al codice della strada o per il mancato rispetto delle ordinanze;
  • La mancata previsione di penalità per i frequenti disservizi che si riscontrano nella gestione del ciclo rifiuti;
  • Il fatto di aver perso senza battere ciglio l’ultimo treno per impiantare la Farmacia Comunale (obiettivo da sempre caldeggiato da Città Attiva);
  • Il fatto di non credere nello strumento degli Accordi di Programma per ottenere dai privati opere funzionali alla sviluppo della Città: sono tutti aspetti che testimoniano la mancanza di una visione pragmatica da parte di chi ci amministra.
Relativamente alle altre questioni, è opportuno ricordare quanto segue:
 
Cinema Ambra – Ammesso e non concesso che qualche prestigiatore cui stanno a cuore le magnifiche sorti e progressive di questa giunta riesca a trovare i fondi ministeriali necessari per il completamento dell’opera, il giudizio dei cittadini sul livello scadente dell’attuale amministrazione non cambierà di una virgola. Città Attiva c’è e ci sarà anche al momento della resa dei conti per aprire gli occhi agli elettori ed abituarli a riconoscere chi crede in quello che fa rispetto ai soliti imbonitori esperti nel gioco delle tre carte. Intanto, in attesa di buttare giù il mitico cinema, se ne sono andati i primi 7.500 Euro.
 
Box per la pesca – Altra pagina pietosa della storia cittadina. I nostri consigli, forniti in tutte le occasioni in cui si è avuta la possibilità istituzionale di pronunciarsi, sono rimasti lettera morta e così, dopo due anni di indecisioni, tentennamenti, prese di posizioni assunte e sconfessate, bandi emessi ed annullati, una montagna di 700.000 Euro ha partorito un topolino di 9 assegnazioni. Per noi è inaccettabile
 
Piano Marketing – Non è più un mistero per nessuno che si tratta di una scatola vuota che viene brandita ogni anno (qui, qui, qui e qui) prima dell’estate per vendere un po’ di fumo (che sia una deformazione professionale dell’assessore al turismo?). E’ sufficiente rileggere l’allegato alla Delibera di Giunta che ne ha stabilito l’impegno di spesa per alimentare il convincimento che si tratta del “nulla vestito a festa” (volendo sorvolare sul fatto che doveva essere già impacchettato entro il 2010). A questo proposito, dobbiamo rilevare che a distanza di 10 giorni dal Consiglio Comunale non è ancora pervenuta la risposta all’interpellanza sull’unica vela assegnata dalla Guida Blu come ci aveva garantito il Consigliere Delegato all’Ambiente: anche questo aspetto rappresenta un piccolo segnale su un modo piuttosto originale di intendere gli impegni presi.
 
Noi non chiediamo le dimissioni di nessuno: sarà il popolo sovrano a rispedirli all’affetto dei loro cari.
 
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Autenticazione

Non è necessaria l'autenticazione per inserire i commenti alle pubblicazioni!



Cerca nel sito

Ultimi commenti

Blog casuale

Pari opportunità
Il 22 settembre si è tenuta la prima riunione di insediamento della Commissione Consultiva Permanente per la non Discriminazione e per la Parità di Genere.

E’ costituita dai seguenti componenti:
  • Il Presidente Assessore Patrizia Ciufegni
  • Sig.ra Ottavia Vallese
  • Sig.ra Adriana Ferreri
  • Dott.ssa Antonella Papetti
  • Sig.ra Martina Di Felice
  • Sig.ra Simona di Girolamo
  • Dott.ssa Lucia Spedicato
  • Sig.ra Alessandra Lepore
  • Arch. Debora Vallese
  • Sig.ra Giovanna Carosi
  • Sig. El Mostafa Rechi  
Leggi tutto...

www.martinsicurocittattiva.it

Logo associazione Città Attiva Il sito internet dell'Associazione Città Attiva del Comune di Martinsicuro
"E' bello vivere per il proprio paese, ma è ancora più bello aiutare il proprio paese a vivere" J.F.Kennedy
Associazione Città Attiva - Sede in MARTINSICURO (TE), Via Venezia 27
web:http://www.martinsicurocittattiva.it email:direttivo@martinsicurocittattiva.it sms:3276190017

Visitatori on-line

 17 visitatori online